5 ricette esotiche da preparare….anche in barca!

13 dicembre 2016

Ecco 5 ricette esotiche facili e gustose da preparare durante una vacanza in barca a vela

Una delle cose belle di veleggiare nei paesi tropicali è la possibilità di assaggiare la cucina del posto e, perché no, sperimentare in barca alcune ricette esotiche facili e veloci…e magari riproporle anche una volta tornati a casa! A volte basta davvero poco: un pò di fantasia e gli accostamenti giusti! Ecco 5 ricette esotiche facili e gustose, da provare durante una delle tante vacanze in barca a vela!

1. Arroz con pollo: semplicità e gusto

Ricetta di Andrea, skipper.

Il riso con pollo è il classico piatto tipico di Cuba. La cucina cubana, essendo una terra conquistata dagli spagnoli, risente molto delle influenze della Spagna: l’arroz con pollo è un piatto composto da riso, pollo, verdure varie e zafferano, che viene usato per dare profumo e colore. E’ un piatto molto simile alla Paella spagnola, ma l’arroz con pollo cubano è più speziato. E’ un piatto esotico, tipico della cucina creola, molto semplice che piace a tutti! Come si fa l’arroz con pollo cubano? Soffriggere aglio, cipolla, 4 pomodorini e 2 peperoni a pezzi; aggiungere un pollo tagliato in piccoli pezzi, mescolare fino ad ottenere la giusta doratura, poi coprire il tutto con acqua. Quando il pollo è tenero, si butta il riso e quando è quasi cotto si toglie dal fuoco e si finisce di cuocere a vapore. Più facile di così..

2. Som Tam: un piatto nutriente e leggero

Ricetta di Maddalena, Sailsquare Ambassador.

Tutti i sapori del sud-est asiatico in un unico piatto. La Som Tam è un’insalata di papaya verde, un pranzo leggero e delizioso tipico della Thailandia.
E’ un’insalata a base di papaya verde (verde!), salsa di pesce (facilmente reperibile nei supermercati locali in Thailandia e nei grandi supermercati in Italia) e arachidi. Pelare e tagliare finemente mezza papaya e una mezza carota e lasciare da parte. Pestare con un cucchiaio di legno, in una terrina, uno spicchio d’aglio e un peperoncino fresco. Aggiungere qualche fagiolino tagliato a pezzetti e una manciata di arachidi, tostare prima in un padellino, e continuare a pestare col cucchiaio.
Unire del succo di un lime, un cucchiaino di salsa di pesce e uno di zucchero di canna. Dopo aver mescolato il tutto, si aggiungono la papaya e la carota, continuando a mescolare con delicatezza. Una “pestellata” finale e volià.. l’insalata di papaya è pronta. Le due varianti principali prevedono l’aggiunta di gamberetti o granchio.

3. La Daub: parola d’ordine golosità

Ricetta di Maddalena, Sailsquare Ambassador.

Per i peccatori di gola ecco qui un dolce tipico delle isole Seychelles: La Daub. Sbucciare 1 Kg di patate dolci o banane (a vostro piacimento e a vostro…reperimento!) e tagliarle in strisce da 4 cm di lunghezza e 2 cm di larghezza. Mettere le banane in una padella, versare sopra 1200 ml di latte di cocco e coprire il tutto. Aggiungere 1 stecca di vaniglia e una di cannella (è facile reperirle nei mercatini locali) e unire circa 300 grammi di zucchero (sì, è ipercalorica ma in vacanza non si bada alla linea), una spolverata di noce moscata e un pizzico di sale. Poi cuocere a fuoco basso fino a quando le patate o le banane diventano soffici. Togliere dal fuoco e fare raffreddare (così nel frattempo potete approfittarne per un tuffo in mare).

4. Curry di pesce e cocco: speziato, dolce e ricco di omega 3

Ricetta di Giulia, hostess e cuoca per passione.

Parlare di piatti esotici, significa parlare del posto esotico per eccellenza: i Caraibi. Questa ricetta unisce due elementi classici della cucina Caraibica, il pesce ed il cocco, ad un elemento tipico della cucina orientale, il curry. Ma come si prepara il curry di pesce e cocco? Tagliare il pesce (salmone o merluzzo) a bocconcini e lavarlo, successivamente mondare, lavare e tagliare a listarelle un peperone. Tagliare e passare in acqua fredda 4 pomodori, sbucciare poi una cipolla e tritarla finemente. Fare rosolare nell’olio caldo la cipolla con due cucchiaini di zenzero in polvere (o qualche fettina sottile di zenzero fresco se avete fatto un salto alle bancarelle), unire le listarelle di peperone, unire il curry (2 cucchiai in pasta o in polvere) e una lattina di latte di cocco (anche questo potete trovarlo fresco in qualche mercato locale). Far bollire il tutto per 3-4 minuti, unire il pesce insaporito con sale, pepe e zucchero, aggiungere il pomodoro e fare cuocere ancora per 10 minuti. Un must da servire in barca per fare bella figura!

5. Poisson cru à la Polynesienne: fresco e veloce

Ricetta di Philippe, skipper.

Un piatto semplice, originario della Polinesia francese. Tagliare due cetrioli, un pomodoro, una carota e l’erba cipollina finemente. Tagliare un trancio di tonno (magari pescato da voi!) a dadini e lasciarlo insaporire con sale, pepe e il succo di limone. Aggiungere i vegetali precedentemente tagliati, mescolare e tenere in frigo per circa 45 minuti. Un consiglio un pò gustoso? Prima di servire in tavola, aggiungere a piacere un pò di latte di cocco…se siete già rincasati da una vacanza in Polinesia vi sembrerà di esserci tornati…almeno per qualche minuto!